Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito usa i cookie di terze parti per migliorare i servizi e analizzare il traffico. Leggi il trattamento dei Cookies qui.

Cari Gandinesi,

l’emergenza legata alla pandemia da Coronavirus Covid 19 continua a coinvolgere le comunità di Gandino, Barzizza e Cirano, portando con sé lutti e apprensione in ogni famiglia. Viviamo tutti una situazione quasi irreale, consapevoli della gravità della circostanze, ma confidando altrettanto in un graduale, seppur lento, ritorno alla normalità.

Come più volte ribadito, il Comune di Gandino ha da subito attivato ogni e qualsiasi procedura richiesta dalle autorità superiori, diffondendo quando necessario opportune comunicazioni, a mezzo del proprio sito internet (www.comune.gandino.bg.it) e dei canali social disponibili. Invito tutti i cittadini a diffidare da voci non verificate e non esitare a rivolgersi al Centro Operativo Comunale, istituito in accordo con gli altri Comuni della Val Gandino in accordo con la Protezione Civile Valgandino. Dalle 8 del mattino alle 20 di sera è disponibile il numero di emergenza 329.1355915 cui è possibile rivolgersi per qualsiasi necessità. Dalle 20 alle 8 è attivo il numero telefonico della Guardia Medica 035.3535 (selezionare Val Gandino) cui è possibile rivolgersi per necessità sanitarie.

 

I numeri di queste settimane disegnano un quadro che non ammette commenti: i lutti sono tanti, troppi, e toccano tutti noi negli affetti più cari e nelle amicizie più forti. C’è però un segno di concreta speranza in questi giorni tanto cupi: nel mese di marzo a Gandino abbiamo registrato cinque nuovi nati. Un dato più che doppio rispetto alla media degli ultimi anni.

Le circostanze mi impediscono di far pervenire, come avviene di norma, un messaggio di vicinanza alle famiglie, sia per la perdita di un congiunto che per una nuova nascita. Possa questo messaggio raggiungere tutti e ciascuno, per rafforzare anche a distanza uno spirito comunitario che può davvero fare la differenza.

Chiedo ancora una volta di rispettare le rigide disposizioni impartite dal Governo, dalla Regione e dalle autorità di Pubblica Sicurezza, rispetto per esempio all’impossibilità di muoversi in altri comuni. Le Forze dell’ordine sono attivamente impegnate anche, e non solo, su questo fronte e le sanzioni per i trasgressori sono particolarmente elevate. Dobbiamo tutti insieme essere consapevoli della gravità della situazione ed evitare polemiche sterili ed inutili. Un unico, pressante invito: RESTATE A CASA!

Ai medici di base, ai medici e personale ospedaliero, a tutto il personale della Casa di Riposo, a chi lavora nelle farmacie e negli esercizi commerciali di prima necessità, ai sacerdoti dell’Unità Pastorale, al personale dei servizi funebri e cimiteriali va un ringraziamento ammirato e convinto.

Un grazie particolare ai volontari che operano presso il Centro Operativo Comunale, mostrando attenzione ed efficienza in ogni frangente, sia espletando compiti non facili, sia risolvendo piccole necessità con tempestività ammirevole.

Raccogliendo l’invito del Presidente della Provincia, MARTEDI’ 31 MARZO le bandiere del Municipio saranno esposte a mezz’asta ed alle ore 12 sarò davanti al monumento ai Caduti di Piazza Vittorio Veneto con la fascia tricolore, per onorare la memoria di tutti i defunti della nostra comunità. Invito tutti i cittadini a rispettare un minuto di silenzio anche nelle proprie case.

La “luce in fondo al tunnel” è ancora incerta e fioca, ma sono convinto che tutti insieme possiamo continuare in questa difficile prova e, insieme, elaborare da subito un rinnovato slancio per il prossimo futuro.

A tutti, di nuovo, il mio GRAZIE sentito e sincero.

Gandino 27 marzo 2020

Il Sindaco

Elio Castelli

  pdf Scarica il messaggio in formato pdf (633 KB)