Chiedere l'applicazione di agevolazioni IMU

Ultima modifica 15 settembre 2022

COSA E’

Riduzione per immobile inagibile
Il Comune ha previsto l’abbattimento della base imponibile ai fini Imu nel caso in cui si disponga di un immobile inagibile.
La base imponibile è ridotta del 50% per i fabbricati dichiarati inagibili, limitatamente al periodo dell'anno durante il quale sussistono dette condizioni.
In caso di ristrutturazione di un immobile si può applicare l’agevolazione alla condizione che la scia presentata riporti che gli interventi di ristrutturazione edilizia verranno effettuati ai sensi del DPR 380/2001 art. 3, comma 1 lettera c) d) f). 
Per l'intero periodo di durata dei lavori (inizio - fine lavori), l'imposta deve essere versata sul valore commerciale dell'area su cui sorge il fabbricato e la categoria dell’immobile dovrebbe diventare F03.
In tutti gli altri casi di ristrutturazione edilizia non è prevista nessuna riduzione IMU. 

Riduzione per pensionati Aire
La Legge n. 234 del  30 dicembre 2021 articolo 1 comma 743 ha previsto che i cittadini italiani non residenti nel territorio dello Stato e iscritti all'anagrafe degli italiani residenti all'estero (AIRE), possono richiedere una riduzione per l’IMU (ridotta al 37,5%) se possessori dei seguenti requisiti:
- essere titolare di pensione maturata in regime di convenzione internazionale con l’Italia;
- percepire la pensione erogata dallo Stato in cui risulta anche residente;
- l’immobile oggetto di agevolazione non deve essere né locato né concesso in comodato d’uso gratuito;
- l’immobile è l’unico posseduto in Italia per cui è richiesta l’agevolazione.

Riduzione per immobile dato in comodato d’uso gratuito
Il Comune ha previsto l'applicazione di un’aliquota agevolata al 7% e un abbattimento della base imponibile del 50% nel caso in cui l’immobile sia dato in comodato d’uso gratuito, rispettando però i seguenti criteri:
- il contratto di comodato d’uso gratuito deve essere registrato presso l’Agenzia delle Entrate di Clusone;
- il comodante e il comodatario devono essere residenti nel Comune di Gandino;
- il Comodante non deve possedere altro immobile abitativo su tutto il territorio italiano a parte quello in cui risiede e quello oggetto del comodato.
Riduzione per immobile nel centro storico
Il Comune ha previsto l’abbattimento della base imponibile ai fini Imu al 50% nel caso in cui si disponga di un immobile nel centro storico a condizione che esso sia inserito negli elenchi definiti dalla sovraintendenza dei Beni Culturali.

Esenzione per presenza del diritto di abitazione del coniuge superstite
Il diritto di abitazione del coniuge superstite è riservato all’immobile utilizzato come residenza familiare.
In questo caso, eventuali altri possessori di quote dell’immobile in oggetto sono esentati dal pagamento dell’IMU, a patto che il diritto sia realmente esercitato, ovvero solo se il coniuge superstite risiede in tale immobile.  

Sono equiparati all’abitazione principale, e quindi esenti IMU :
- gli immobili di chi risiede presso una Casa di Riposo (a condizione che non siano locati o dati in comodato)
- gli immobili assegnati al coniuge a seguito di provvedimento di separazione legale e divorzio.

CHI LA PUO’ RICHIEDERE

Il cittadino proprietario dell’immobile.

COME

Per richiedere l’applicazione delle agevolazioni / esenzioni il contribuente deve presentare la richiesta tramite apposita modulistica all’Ufficio Competente, di persona oppure utilizzando i canali telematici predisposti.

DOCUMENTI NECESSARI

  • Modulistica compilata in ogni sua parte e firmata dal contribuente con i relativi allegati indicati;
  • Copia documento d’identità del firmatario.

UFFICIO DI RIFERIMENTO

Ufficio Tributi

Dichiarazione di inagibilità immobile

Allegato formato pdf

Dichiarazione di valore area edificabile

Allegato formato pdf

Dichiarazione diritto di abitazione

Allegato formato pdf

Dichiarazione pensionato estero

Allegato formato pdf

PROSPETTO VALORE AREE INDUSTRIALI

Allegato formato pdf

PROSPETTO VALORE AREE RESIDENZIALI

Allegato formato pdf